Mese: marzo 2015

IAQ: normative europee a confronto

IAQ: normative europee a confrontoLa qualità dell’aria interna a casa, scuole e uffici, sintetizzata spesso con l’acronimo IAQ (Indoor Air Quality), è alla base dei criteri di salubrità e sostenibilità, sotto il profilo energetico, degli edifici. La ventilazione meccanica controllata è la tecnologia principe per la tutela della qualità dell’aria negli spazi indoor, ma cosa prevedono la leggi in Italia e in Europa? Secondo una recente ricerca del BPIE (Buildings Performance Institute Europe), organizzazione no-profit per il miglioramento energetico del parco edilizio europeo, ogni paese Ue ha intrapreso un percorso diverso sulla IAQ. Continua [...]

Un quarto delle case a rischio biossido di azoto

Un quarto delle case a rischio biossido di azotoIl biossido di azoto è un inquinante presente nelle nostre case che irrita le vie respiratorie ed è un derivato di qualsiasi processo di combustione, dal gas della cucina come dal fumo di una “bionda”. Secondo uno studio presentato di recente dall’Istituto di Biomedicina e Immunologia Molecolare del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ibim-Cnr), in un quarto delle abitazioni in Italia si registrano livelli di biossido di azoto superiori alla soglia massima stabilita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il campione preso in esame per misurare i livelli di biossido di azoto nell’aria indoor contava più di 300 abitazioni a Palermo ma gli esperti hanno assicurato che i dati ricavati durante l’indagine si possono allargare a tutti gli immobili residenziali presenti nei grandi centri urbani. Continua [...]

Inquinamento e salute pubblica, due facce dello stesso problema

Inquinamento e salute pubblica, due facce dello stesso problema con Veronica UlivieriInquinamento atmosferico, salute e ambiente: per l’appuntamento di questo mese con il mondo dell’informazione su AirSharing ci siamo rivolti a Veronica Ulivieri, giornalista, collaboratore di Corriere della Sera, La Stampa e Affari & Finanza di Repubblica e di contenitori online dedicati all’ambiente come Greenews ed Econews. Veronica è una delle maggiori esperte di politiche internazionali sulla sostenibilità.

Veronica, cosa si trova in cima all’agenda della strategia per contrastare l’inquinamento?

“A livello internazionale, durante l’Assemblea mondiale della Sanità che si terrà a maggio a Ginevra sarà approvata una risoluzione sull’inquinamento atmosferico e la salute. Continua [...]

A El Mercat di Barcellona l’innovazione è sul soffitto

A El Mercat di Barcellona l'innovazione è sul soffittoLegno e dispositivi all’avanguardia per l’aerazione: la circolazione dell’aria nei mercati coperti è spesso una criticità dovuta all’assenza di tecnologie adeguate. Nel nuovo El Mercat di Barcellona, invece, tutte le soluzioni più innovative per avere una migliore qualità dell’aria all’interno dell’ambiente sono state concentrate sul soffitto. Ventilazione controllata, riscaldamento, centraline per il controllo di temperatura e umidità: l’abc per il comfort interno è stato ottimizzato in un soffitto interamente realizzato scegliendo un materiale di grande impatto visivo, la quercia rossa americana. Continua [...]

Il benzene in casa, un rischio per la salute

Il benzene in casa, un rischio per la saluteIl benzene è un’inquinante che siamo abituati ad associare a traffico e scarichi delle auto. In realtà si tratta di un composto chimico spesso presente in case e spazi indoor dove la qualità dell’aria non è delle migliori.  Le sorgenti domestiche del benzene possono essere varie:  dal fumo di sigaretta o di combustione (camini, stufe, candele e incensi) ai prodotti per la pulizia e la manutenzione della casa, strumenti di lavoro come stampanti e fotocopiatrici e materiali da costruzione. Una recente indagine di Altroconsumo, associazione a tutela dei diritti dei consumatori, ha rivelato come i livelli di benzene in casa siano di frequente fuori controllo.  Continua [...]

Ecco i professionisti di qualità dell’aria indoor

Ecco i professionisti di qualità dell'aria indoorOltre 50 progettisti italiani hanno di recente ricevuto il titolo di professionisti in “edifici in salute”, esperti in grado di progettare ambienti interni sani e liberi da muffe, radon, umidità, formaldeide e altri inquinanti dell’aria domestica. L’iniziativa di formazione, giunta al secondo anno e organizzata dall’associazione Donne Geometra in collaborazione con il Consiglio nazionale dei geometri, è tra i primi corsi di formazione dedicati alla sindrome da edificio malato, in altre parole tutta quella serie di criticità ambientali che rendono poco salubre uno spazio interno. Continua [...]

Come evitare la brutta sorpresa delle muffe nella propria casa

Come evitare la brutta sorpresa delle muffe nella propria casaNel 2015 sono ancora tantissime le abitazioni nelle quali si verificano problemi di muffa che iniziano a formarsi quando l’umidità relativa interna in prossimità delle superfici murarie raggiunge valori attorno all’80%.

In termini pratici?

Dopo quattro ore di permanenza di due persone in una stanza matrimoniale con la porta chiusa, il livello di UR interna sale dal 50 al 90%! Se a questo associamo: il mutato stile di vita delle persone, la presenza di finestre ad elevata tenuta e il fatto che generiamo umidità non solo con il nostro metabolismo, ma anche cucinando, lavandoci, pulendo i pavimenti, ecc. Continua [...]

Non aprite quella finestra!!

Non aprite quella finestra!Contrordine: non aprite quelle finestre!! Considerato il gesto più semplice, anche se non quello più efficace, per ricambiare l’aria in casa oggi una ricerca americana mette in guardia rispetto ai possibili rischi che comporta la cosiddetta ventilazione naturale.

In caso di condizioni climatiche estreme, l’immissione di aria esterna può danneggiare la qualità di quella interna. Quando piove, nevica o la canicola non lascia tregua meglio tenere le finestre chiuse o dotarsi di un dispositivo di ventilazione meccanica con un buon sistema di filtrazione dell’aria. Continua [...]

In India la ventilazione per strada serve a ridurre lo smog

In India la ventilazione per strada serve a ridurre lo smogCi saranno sistemi di ventilazione e purificatori d’aria per le strade congestionate dal traffico delle metropoli indiane. La Green Court, il tribunale ambientale dell’India, ha di recente ordinato sia la sostituzione di tutti i veicoli con un’anzianità superiore ai quindici anni che l’installazione nei luoghi pubblici di dispositivi per migliorare la qualità dell’aria, come quelli di aerazione forzata.

Eravamo abituati a pensare alla ventilazione meccanica come una tecnologia per migliorare la qualità dell’aria tra le quattro mura di casa ma la drammatica situazione dello smog in India ha obbligato le autorità a non escludere nessuna soluzione, compresa quella di ricorrere alle tecnologie di ventilazione. Continua [...]

© 2019 AirSharing

Theme by Anders NorenUp ↑