Atmosfere romantiche e profumazioni floreali possono peggiorare la qualità dell'aria interna. Lo sapevate?Quando si insegnano i fondamenti della qualità dell’aria interna, si spiega che la ventilazione degli ambienti è necessaria per diluire molti inquinanti con i quali inevitabilmente entriamo in contatto; essi possono essere di origine chimica, fisica e biologica. Fin qui tutto chiaro: ma cosa c’entra con il titolo di questo post? Il fatto è che se dai concetti generali si scende nello specifico, molti rimangono a bocca aperta quando viene loro spiegato che non sarebbe il caso di far entrare nelle abitazioni – e di conseguenza far funzionare – quelle bellissime candele colorate con profumazioni floreali, oppure moltissimi di quegli accattivanti profumatori ambientali.
Non me ne vogliano i venditori di questi prodotti: è proprio così. Questa tematica è stata fortemente dibattuta in molti convegni internazionali dell’ISIAQ dal titolo “Indoor Air”.

Desidero soffermarmi su una interessante memoria dal titolo “Linking Personal Preferences to Indoor Air Quality” a cura di vari autori dell’Università di Austin, in Texas dove è spiegato molto bene come a molte persone piaccia diffondere fragranze profumate, oppure creare atmosfere evocative, nei luoghi domestici in particolare nei quali vivono momenti romantici con il proprio/la propria partner.

In questi casi si tratta di emissioni di inquinanti chimici deliberatamente introdotte negli ambienti interni che possono mettere a rischio la salute di chi ne entra a contatto con effetti a medio e lungo termine. Il contesto è particolarmente significativo in quanto l’utilizzo di determinati profumatori o di candele è strettamente legato ad aspetti di carattere psicologico riguardanti la conduzione ed il decoro della propria abitazione. Talvolta è risultato particolarmente difficile, spiegano gli autori della memoria, convincere le persone intervistate che le loro abitudini potevano essere nocive alla salute. La maggior parte di quelle interpellate ha dichiarato di utilizzare candele per generare atmosfere romantiche nella camera da letto e profumatori spray per favorire un buon profumo in casa.

Quali inquinanti possono essere generati da questo tipo di sostanze?

Spiegano chiaramente gli autori che si tratta prevalentemente di Composti Organici Volatili (formaldeide, monoterpeni, idrocarburi ed addirittura altre sostanze chimiche non ben conosciute) e di Particolato fine.

Quali possono essere i rischi per la salute?

Gli autori hanno elencato come possibili effetti sulla salute irritazioni alle vie respiratorie, asma, allergie e sensibilizzazioni agli agenti chimici.

A conclusione di questo breve post, vi lancio un invito, sotto forma di domanda, che chiarirà meglio quanto ho precedentemente illustrato: avete mai letto nelle etichette di detersivi, profumatori e candele la frase “Arieggiare prima di soggiornare”? Ora avete capito come mai è presente?