Efficienza energetica, un nuovo bando da 120 milioniIsolamento termico, sostituzione dei sistemi di riscaldamento e contenimento dei consumi energetici: sono le diverse tipologie di intervento di efficientamento energetico su edifici non residenziali finanziate con il nuovo bando da 120 milioni di euro per sostenere la crescita e il rilancio competitivo di alcune regioni del sud Italia (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia).

Un nuovo pacchetto di investimenti indirizzato ad accompagnare una ripresa dello sviluppo economico attraverso nuove misure di risparmio ed efficienza energetica. Le proposte ammesse saranno i progetti di riduzione e razionalizzazione dell’uso di energia primaria all’interno di unità produttive esistenti con un budget non inferiore a 30 mila euro all’anno.

Nel bando sono tre i generi di intervento finanziabile a partire dall’isolamento termico degli edifici che ospitano attività economiche: dalla sostituzione di rivestimenti, pavimentazioni, infissi, isolanti, fino all’uso di materiali per l’eco-edilizia e opere di coibentazione.

L’altra categoria di progetti che possono accedere al bando riguarda il rinnovo dei sistemi di riscaldamento, condizionamento, alimentazione elettrica, forza motrice ed illuminazione.

L’ultima tipologia di intervento finanziabile prevede l’installazione di nuovi impianti ed attrezzature funzionali al contenimento dei consumi energetici nei cicli di produzione o fornitura dei servizi come i sistemi di ventilazione meccamica controllata. Aircare, la tecnologia VMC proposta da Thesan permette, per esempio, di risparmiare fino al 70% delle dispersioni di calore che normalmente si verificano con l’apertura delle finestre.

Le agevolazioni saranno assegnate in forma contributo in conto impianti per una percentuale nominale massima delle spese ammissibili pari al 50%, per i programmi di importo fino a 400 mila euro che si concludano entro il 31 dicembre 2015, come finanziamento agevolato per una percentuale nominale delle spese ammissibili complessive pari al 75%, per i programmi che si concludano entro il 31 dicembre 2016.

La domanda di agevolazioni, corredata dalla necessaria documentazione, dovrà essere corredata da firma digitale e caricata sull’apposito sito predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico (Mise).

Per altre informazioni si può scrivere all’indirizzo e-mail info.bandoefficienzaenergetica@mise.gov.it