Inquinamento indoor, la guida sui posti di lavoroAbbiamo già parlato dell’inquinamento indoor negli uffici ma di recente l’INAIL, l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro ha pubblicato una nuova guida dedicata alla presenza di agenti cancerogeni e mutageni, di cui una buona parte si trovano all’interno di edifici abitativi e nei luoghi di lavoro.

Inquinamento indoor sui luoghi di lavoro

L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro ha individuato oltre 400 sostanze inquinanti potenzialmente cancerogene per l’uomo. In Europa stime documentate degli esposti a sostanze inquinanti e agenti cancerogeni per motivi professionali, spesso negli ambienti indoor, sono state prodotte dal sistema CAREX (CARcinogen EXposure), creato da un gruppo internazionale di esperti. Gli agenti cancerogeni e mutageni sono in grado di provocare alterazioni genetiche o neoplasie nei soggetti esposti.

Ventilazione meccanica contro l’inquinamento indoor

Ora l’INAIL, nel volume, “Agenti cancerogeni e mutageni – Lavorare sicuri”, ha passato in rassegna l’argomento: dalla classificazione delle sostanze alle misure di prevenzione da adottare. In questo volume si trovano vecchie conoscenze di questo blog come benzene, polveri sottili, e idrocarburi. Tutto il dizionario degli inquinanti indoor di cui questo blog scrive da tempo. Tra le misure di protezione collettive contro questa categoria di inquinanti il volume dell’INAIL indica espressamente la ventilazione meccanica, l’unica in grado di aspirare gli inquinanti indoor mentre introduce nuova aria estratta e filtrata dall’esterno. Con questa tecnologia, sostanze, particelle, gas o vapori vengono catturati  prima che raggiungano la zona di respirazione dei lavoratori.