Tag: Aircare AF

Thesan presenta al BAU di Monaco la nuova generazione dell’Aircare

Thesan presenta al BAU di Monaco la nuova generazione dell’AircarePer il BAU di Monaco, tra le più importanti fiere del mondo nel panorama di architettura e costruzioni che prenderà il via lunedì 19 gennaio, Thesan sfodera la nuova versione del suo sistema di ventilazione controllata. Aircare ES è la seconda generazione dell’Aircare, il sistema single room per migliorare la qualità dell’aria negli spazi indoor. Con un design targato Pininfarina, Aircare ES è l’evoluzione naturale del dispositivo che oggi, oltre ad assicurare un corretto ricambio d’aria, recupera anche il calore disperso e riduce notevolmente  i consumi energetici grazie a uno scambiatore di calore. Continua [...]

Le case superisolate non hanno ricambio d’aria

Le case superisolate non hanno ricambio d'aria - Intervista CEO ThesanLa qualità dell’aria interna è una delle nuove frontiere per l’innovazione tecnologica legata ai serramenti. Le finestre non sono più relegate a un ruolo passivo all’interno della casa ma sono oggi chiamate a migliorarne l’ambiente. Una nuova funzione su cui le aziende leader del settore hanno già iniziato a muoversi contando su un nuovo mercato rappresentato anche dai paesi emergenti dove il problema dell’inquinamento è più che mai una priorità.

Oggi ne parliamo con Aimone Balbo, amministratore delegato di Thesan, l’azienda che ha di recente lanciato l’Aircare, il sistema di ventilazione controllata che si integra nella singola finestra e migliora l’aria negli ambienti dove viviamo ogni giorno. Continua [...]

La ventilazione controllata è l’unica soluzione per contenere l’inquinamento indoor provocato dalle candele

La ventilazione controllata è l’unica soluzione per contenere l’inquinamento indoor provocato dalle candeleA Natale, in attesa della festa, si spengono le luci e si accendono le candele. Una decorazione per creare un’atmosfera magica ma che rischia in realtà di rovinarci la salute. Le esalazioni delle candele contengono paraffina, una miscela di idrocarburi che può causare patologie respiratorie, allergie e persino, sul lungo periodo, tumori. Le candele sono, in altre parole, un derivato del petrolio che bruciando rilasciano residui di combustione pericolosi per l’uomo.

L’allarme era già scattato 5 anni fa con una ricerca della South Carolina State University che ha scoperto la componente tossica della più antica delle forme di illuminazione artificiale. Continua [...]

Lo smog entra in casa con le sigarette

Lo smog entra in casa con le sigaretteNon solo le grandi città soffrono di inquinamento atmosferico: anche le abitazioni possono avere alte concentrazioni di smog, soprattutto in presenza di un fumatore. Sembra che l’effetto del fumo delle sigarette in casa, in termini di produzione di particelle pericolose, sia paragonabile a quello provocato dal traffico automobilistico in un grande metropoli inquinata.

Lo ha detto un articolo recente sulla rivista internazionale Tobacco Control dove è stata pubblicata una ricerca che ha analizzato la qualità dell’aria interna in 100 case di fumatori e in 20 case di non-fumatori in Scozia. Continua [...]

Nuovo Blog AirSharing

Nuovo Blog AirSharingBenvenuti su AirSharing, il nuovo blog che da oggi diventa il vostro punto di riferimento sulla qualità dell’aria in casa, scuole e uffici.

Passiamo ormai l’80% del nostro tempo tra quattro mura e quello che respiriamo ogni giorno è sempre più una priorità in termini di salute e benessere. L’inquinamento domestico è un problema “nuovo”, che richiede soluzioni innovative. Non è più sufficiente aprire le finestre per cambiare aria, servono tecnologie e dispositivi adeguati.   

Su AirSharing troverete interviste con esperti, infografiche di attualità sul tema dell’inquinamento in casa, news da tutto il mondo, informazioni e dettagli su Aircare, la soluzione Thesan per migliorare l’aria domestica che ispira questa iniziativa. Continua [...]

Con il piombo, in casa l’aria si fa davvero pesante

Piombo in casaMolti di voi si ricorderanno bene della vecchia benzina “super”, quella rossa, praticamente l’unico carburante disponibile (insieme al gasolio) sino alla fine degli anni ’80, quando fu progressivamente sostituita dalla benzina senza piombo. Molti si ricorderanno anche delle proteste degli automobilisti più competitivi, che con il passaggio forzato alla nuova “verde” temevano una perdita di potenza del loro bolide. Anche se i timori fossero stati fondati – e così non pare – la scelta fu sacrosanta: il piombo, infatti, fa male. Continua [...]

© 2019 AirSharing

Theme by Anders NorenUp ↑