Tag: aria malsana

Una casa su tre soffre di muffe, allarme asma e allergie

Una casa su tre soffre di muffe, allarme asma e allergieLa comparsa delle muffe è il primo sintomo di un ambiente malsano, dove l’umidità supera il 65% e la temperatura non scende mai sotto i 14 gradi. Le muffe sono colonie di batteri che alla lunga possono indurre diverse forme di allergie e asma. È un nemico subdolo che solo di recente è stato inserito nel dizionario delle principali sorgenti di inquinamento interno in case, scuole e uffici.

In Italia, secondo una recente ricerca della SIAAIC, Società Italiana di Allergologia, Asma ed Immunologia Clinica, una casa su tre soffrirebbe del problema delle muffe. Continua [...]

Thesan presenta al BAU di Monaco la nuova generazione dell’Aircare

Thesan presenta al BAU di Monaco la nuova generazione dell’AircarePer il BAU di Monaco, tra le più importanti fiere del mondo nel panorama di architettura e costruzioni che prenderà il via lunedì 19 gennaio, Thesan sfodera la nuova versione del suo sistema di ventilazione controllata. Aircare ES è la seconda generazione dell’Aircare, il sistema single room per migliorare la qualità dell’aria negli spazi indoor. Con un design targato Pininfarina, Aircare ES è l’evoluzione naturale del dispositivo che oggi, oltre ad assicurare un corretto ricambio d’aria, recupera anche il calore disperso e riduce notevolmente  i consumi energetici grazie a uno scambiatore di calore. Continua [...]

Che aria tira in palestra? Ecco l’effetto serra che non aiuta il fitness

l'effetto serra che non aiuta il fitnessL’ultimo pensiero prima di entrare in palestra è quello di fare un allenamento per rovinarsi la salute. L’attività fisica mantiene giovani e migliora le difese immunitarie ma è davvero salutare l’ambiente dove si corre sulla cyclette o si alzano pesi da record? Capita spesso di passare di fronte a centri fitness con le vetrine sulla strada dove l’aria è così rarefatta che i vetri sono completamente appannati.

Un indice inequivocabile che l’anidride carbonica ha raggiunto livelli preoccupanti all’interno della sala. Continua [...]

L’aria malsana in ufficio riduce il rendimento dei dipendenti

L’aria malsana in ufficio riduce il rendimento dei dipendentiIn un ambiente sano si lavora meglio. Cambiare spesso aria, abbattere le fonti di inquinanti presenti in ufficio può davvero cambiare le carte in tavola e aumentare la produttività dei lavoratori. È una promessa di dipendenti più motivati ed entusiasti quella che emerge da uno studio del International Center for Indoor Environment and Energy della Technical University di Danimarca, uno dei principali centri di ricerca europei sulla salute degli ambienti interni negli edifici.

Gli scienziati danesi hanno calcolato che sui conti dell’azienda il benessere dei lavoratori pesa 100 volte di più che la bolletta della luce e di altri costi legati all’energia. Continua [...]

Legionella, l’infezione da “aria condizionata” colpisce anche la Corte d’Appello di Roma

LegionellaPorte aperte e rubinetti chiusi: è quello che accade in un edificio colonizzato dalla legionella, il cosiddetto batterio dell’aria condizionata che provoca un’infezione respiratoria che da febbre può trasformarsi in vera e propria polmonite con conseguenze anche mortali. L’ultimo caso in ordine cronologico è quello della Corte di Appello di Roma, dove la scorsa settimana sono scattate le prime contromisure: dall’aerazione forzata delle aule al divieto di consumo di acqua del rubinetto.

Il batterio Legionella pneumophila si trasmette all’uomo dagli impianti centralizzati di condizionamento dell’aria: il suo habitat ideale sono gli ambienti umidi, tra i 20 e i 45 gradi, che si sviluppano nelle condutture di aerazione o nei serbatoi d’acqua. Continua [...]

Inquinamento domestico: come si misura la qualità dell’aria in casa?

misura la qualità dell’aria con RSensL’inquinamento indoor è sempre un pericolo invisibile: radon, polveri sottili, acari, formaldeide e altre sostanze che rendono malsana l’aria in casa sono incolore e inodore. Lo smog in casa non ha segni di riconoscimento e scovare la sua presenza in un’abitazione è spesso una missione impossibile. Ma sul mercato è in arrivo una nuova generazione di sensori per la qualità dell’aria domestica che promette di misurare con precisione la concentrazione degli inquinanti in modo da suggerire eventuali interventi per migliorare la ventilazione dell’ambiente e assicurare un corretto ricambio d’aria. Continua [...]

Aria malsana in casa? Colpa delle muffe

Aria malsana in casa? Colpa delle muffeMario Palazzetti è un inventore contemporaneo: vanta 80 brevetti, tra cui l’antiskid, antesignano dell’ABS, e Totem, il primo microcogeneratore, e un’esperienza dai sistemi elettrici alle energie rinnovabili. Dopo un lungo cursus honorum al Centro Ricerche Fiat, da 8 anni è Direttore Scientifico dello staff di Ricerca e Sviluppo di Thesan che ha progettato Aircare, la linea di prodotti innovativi per migliorare l’aria in casa.

Ingegner Palazzetti, perché oggi si parla sempre di più di inquinamento domestico?

“Affrontiamo spesso il problema dello smog nelle grandi città ma molto meno quello di qualità dell’aria in casa. Continua [...]

© 2019 AirSharing

Theme by Anders NorenUp ↑