Tag: qualità dell’aria indoor

Polveri ultrafini, la prova del filtro

Polveri ultrafini, la prova del filtroPer respirare in un ambiente sano, bisogna cambiare spesso l’aria e solo un sistema di ventilazione controllata è in grado di farlo in maniera scientifica.  Il dispositivo, per essere davvero efficace, deve avere anche una capacità di filtrazione adeguata all’area in cui si trova l’abitazione o l’edificio. Nelle grandi città con elevate concentrazioni di smog , non bisogna sottovalutare le polveri ultrasottili, quelle con un diametro inferiore a 2,5 micron che possono infilarsi in casa se il filtro del sistema di ventilazione non è sufficientemente potente. Continua [...]

Inquinamento indoor cosa cambia nelle case ecologiche?

Inquinamento indoor cosa cambia nelle case ecologiche?Cosa cambia per la nostra salute vivere in un casa ecologica o in un edificio tradizionale? La qualità dell’aria indoor cambia se la costruzione è sostenibile sotto il profilo ambientale? È quello che ci sono chiesti due anni fa i ricercatori della Harvard School of Public Health che hanno studiato sia come cambia l’inquinamento indoor, le concentrazioni di sostanze inquinanti, e la salute umana tra un appartamento green e uno convenzionale.

I risultati, da poco pubblicati sulla rivista internazionale Enviromental Science & Technology, hanno dimostrato come in un edificio sostenibile ci sia il 57% in meno di polveri ultra-fini, il 63% in meno di biossido di azoto e addirittura il 93% in meno di tracce di nicotina. Continua [...]

Un protocollo di sosteniblità indoor per le scuole italiane

Un protocollo di sosteniblità indoor per le scuole italiane - uso di vernici non tossicheUn taglio sulla bolletta e una migliore qualità dell’aria indoor. Abbiamo già parlato di quanto sia importante avere un ambiente sano nelle scuole italiane, ora  Legambiente e l’Istituto Nazionale di Bioarchitettura (INBAR) hanno di recente presentato  un protocollo di intervento che indica un decalogo di linee guida e criteri di gestione per rendere la scuola italiana più sostenibile, sotto il profilo dei costi energetici, e più sana per gli studenti che la frequentano ogni giorno. In cima all’agenda del protocollo ci sono fabbisogno energetico e qualità dell’aria indoor. Continua [...]

A scuola aule affollate e pochi ricambi d’aria

A scuola aule affollate e pochi ricambi d'ariaAbbiamo già parlato di quanto sia importante la qualità dell’aria nelle scuole, di quanto l’inquinamento indoor possa influire oltre che sulla salute anche sulle capacità di apprendimento degli studenti. in Italia i ragazzi trascorrono negli edifici scolastici dalle 4 alle 8 ore al giorno, per almeno 10 anni della loro vita e di recente l’Inail ha presentato i risultati di un’indagine a tutto campo sulla qualità dell’ambiente indoor in un campione di 4 istituti scolastici di Roma e provincia. Continua [...]

Thesan presenta Aircare all’Edilportale Tour 2015

Thesan presenta Aircare all'Edilportale Tour 2015Efficienza energetica e qualità dell’aria indoor vanno a braccetto. Risparmiare sulla bolletta del riscaldamento e garantire un ambiente sano negli spazi dove si trascorre oltre il 90% del tempo è la mission di Thesan che ha approfondito l’argomento davanti a una platea di professionisti nella sedicesima tappa di Edilportale Tour che si è svolta il 14 maggio scorso nell’Auditorium i.Lab di Italcementi all’interno del Kilometro Rosso, Parco scientifico e tecnologico di Bergamo.

Un’opportunità per presentare a un’audience qualificata Aircare, la nuova tecnologia di ventilazione meccanica controllata brevettata dall’azienda così come il blog AirSharing, strumento innovativo di comunicazione promosso da Thesan. Continua [...]

In un ambiente sano si impara più in fretta

In un ambiente sano si impara più in frettaL’ambiente a scuola, l’aria che si respira in classe e tra i corridoi influisce sulle capacità di apprendimento dei nostri ragazzi. Attenzione e memoria di lavoro possono essere condizionate dall’esposizione sia a inquinanti dell’aria indoor come radon e formaldeide che ad altri composti come il benzene e le polveri sottili che possono filtrare dalle finestre se l’edificio è collocato in una zona ad alta densità di traffico.

Secondo i recenti dati di Breathe, un progetto europeo di ricerca sanitaria, la qualità dell’aria respirata a scuola può influire fino al 5% sullo sviluppo cognitivo dei bambini tra i 7 e i 10 anni. Continua [...]

© 2019 AirSharing

Theme by Anders NorenUp ↑