Tag: ricambio d’aria (page 1 of 3)

Il clima in casa influenza l’inquinamento indoor

clima-inquinamento-indoorUmidità, vapori condensati, temperatura fuori controllo: sono queste solo alcune delle condizioni che determinano il tipo di “clima” che troviamo in casa e l’ambiente in cui viviamo. In base a una ricerca pubblicata una settimana fa su “Parametri microclimatici e inquinamento indoor” del Gruppo di Studio Nazionale sull’inquinamento indoor coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità, questi fattori possono influenzare lo sviluppo di inquinanti chimici e biologici negli ambienti “al chiuso”. Abbiamo già parlato di quanto un’eccessiva umidità in casa alimenti le muffe, una delle principali fonti batteriche dell’inquinamento indoor. Continua [...]

Ricambiare aria in casa, con lo smartphone?

Ricambiare aria in casa, con lo smartphone - HomeKitControllare la casa dal telefonino o dal tablet. Abbiamo già parlato di come una serie di nuovi accessori per la casa può contribuire a migliorare l’ambiente, ma questa che affrontiamo oggi si candida ad essere una rivoluzione. Da poco il colosso Apple ha presentato HomeKit, una nuova piattaforma che permetterà a informatici e nerd di vario genere di creare applicazioni per controllare da remoto i dispositivi di casa. Dal termostato, di cui esistono in commercio sistemi già connessi a internet, fino ai dispositivi per il ricambio dell’aria integrati nelle finestre o alle porte di casa. Continua [...]

Inquinamento indoor, riscaldamento e cucina

Inquinamento indoor, riscaldamento e cucinaRiscaldamento e cottura de cibi sono al primo posto tra le cause di inquinamento indoor. Secondo uno studio dell’Università Bicocca di Milano, sono questi i primi elementi su cui intervenire per migliorare la qualità dell’aria in casa. In base alla ricerca, i classici camini che d’inverno creano quell’atmosfera calda che tanto piace a chi vive in campagna sono in realtà non solo  una fonte di inquinamento esterno con il fumo emesso dai comignoli  ma rilasciano anche grandi quantità di particelle fini e ultrafini anche in casa. Continua [...]

L’autunno sta arrivando: prepariamoci a ricambiare l’aria senza aprire le finestre!

L'autunno sta arrivando: prepariamoci a ricambiare l aria senza aprire le finestreNon so se anche voi, come me, amate dormire nelle caldi notte d’estate con le finestre aperte per far entrare aria, anche se magari le tapparelle sono quasi del tutto abbassate. Grazie alle zanzariere gli insetti se ne stanno fuori e l’aria è sempre rinnovata. Non vorrei mai privarmi di questa bella sensazione, a tal punto che rinuncio all’accensione del climatizzatore che mi costringerebbe a stare con le finestre chiuse, ma le temperature notturne si stanno abbassando e inizia a fare freddo. Continua [...]

Italia maglia nera in Europa per il radon

Italia maglia nera in Europa per il radonL’Italia è in cima alla classifica dei paesi europei che vanta, si fa per dire, le maggiori concentrazioni di radon, un gas naturale e radioattivo rilasciato dal terreno e da alcuni tipi di cemento e fortemente presente nella maggior parte di edifici e abitazioni. Come abbiamo già scritto su questo blog il radon è una minaccia soprattutto nelle costruzioni che hanno un isolamento eccessivo.

L’assegnazione della maglia nera all’Italia per il radon è emersa in seguito a un recente studio presentato dall’Ispra, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, nell’ambito di un convegno organizzato da ESORAD, la rete nazionale di sorveglianza della radioattività ambientale. Continua [...]

Con Aircare l’aria pulita arriva anche negli ambienti indoor in Asia

Con Aircare l'aria pulita arriva anche negli ambienti indoor in AsiaAircare, il nuovo sistema di ventilazione controllata brevettato da Thesan, è sbarcato in Asia in occasione di Architect Expo 2015, tra la più importanti fiere dedicate al settore delle costruzioni e dell’architettura che si è svolta dal 28 aprile al 3 maggio scorso a Muang Thon Thani nell’area metropolitana di Bangkok in Tailandia.

Un’opportunità per presentare alla business community asiatica una nuova soluzione che risponde direttamente alle esigenze di chi vive in alcune delle aree urbane più inquinate del pianeta.

Aircare è un sistema di ventilazione meccanica controllata che si integra nella singola finestra e assicura un corretto ricambio d’aria in casa filtrando smog e altre particelle inquinanti che si possono insinuare dall’esterno con l’apertura delle finestre. Continua [...]

Innovazioni del vetro e ventilazione meccanica controllata

Innovazioni del vetro e ventilazione meccanica controllataAnche Thesan ha partecipato a Build with light, evento tutto dedicato al vetro organizzato dall’Ordine degli architetti della provincia di Macerata in collaborazione con due colossi del settore come Guardian e Novavetro. Durante il seminario che si è tenuto il 10 aprile scorso all’hotel Relais a Borgo Lanciano nelle Marche, e valido per la formazione professionale, si è discusso della cultura del vetro in edilizia e delle innovazioni nel settore come il coating, un rivestimento di ossidi metallici che permette di migliorare le performance ottiche ed energetiche delle vetrate. Continua [...]

Nuove tecnologie per misurare l’inquinamento indoor

Nuove tecnologie per misurare l'inquinamento indoorMisurare la qualità dell’aria in casa sarà presto un’operazione a portata di mano. Come abbiamo già visto in altri post, una nuova generazione di sensori e tecnologie dedicate alla rilevazione dell’inquinamento domestico si è presentata di recente sul mercato per offrire soluzioni economiche e accessibili a tutti.

L’ultimo arrivato è un naso elettronico che “sente” l’aria che tira in casa. LUCENTO è simile a una lampada ma è un rilevatore della qualità dell’aria nell’ambiente domestico realizzato sulla piattaforma tecnologica open-source ARDUINO. Continua [...]

Come evitare la brutta sorpresa delle muffe nella propria casa

Come evitare la brutta sorpresa delle muffe nella propria casaNel 2015 sono ancora tantissime le abitazioni nelle quali si verificano problemi di muffa che iniziano a formarsi quando l’umidità relativa interna in prossimità delle superfici murarie raggiunge valori attorno all’80%.

In termini pratici?

Dopo quattro ore di permanenza di due persone in una stanza matrimoniale con la porta chiusa, il livello di UR interna sale dal 50 al 90%! Se a questo associamo: il mutato stile di vita delle persone, la presenza di finestre ad elevata tenuta e il fatto che generiamo umidità non solo con il nostro metabolismo, ma anche cucinando, lavandoci, pulendo i pavimenti, ecc. Continua [...]

Nelle scuole italiane ed europee tira una brutta aria

brutta-aria-nelle-scuoleEdifici tanto isolati da essere a tenuta stagna, scarsa pulizia e vicinanza ad aree con un tasso elevato di inquinamento atmosferico. Nelle scuole italiane ed europee non si respira una buona aria e l’ambiente dove studiano i nostri figli non è dei più sani. Assenza di tecnologie di ventilazione, aule affollate e problemi di igiene hanno condannato per l’ennesima volta il sistema educativo italiano ed europeo. È quanto emerge da Sinphonie, una ricerca sulla qualità degli ambienti scolastici finanziata dall’Unione europea che ha esaminato 114 scuole frequentate da 5.175 bambini in oltre 50 città di 23 paesi Ue. Continua [...]

« Older posts

© 2019 AirSharing

Theme by Anders NorenUp ↑