Vai al contenuto

Vincoli architettonici in facciata? La VMC sa come rispettarli

7 Gennaio 2020 - Edifici ad alta efficienza

Vincoli architettonici in facciata? La VMC sa come rispettarli

La maggior parte degli edifici che costituiscono il patrimonio edilizio italiano richiedono il rispetto dei vincoli architettonici.

Perciò, in questi casi, quando si sceglie un impianto di VMC decentralizzata o puntuale, uno degli aspetti da tenere in debita considerazione è quello della sua versatilità.

L’adattabilità dei fori di ventilazione (bocchette) di un impianto VMC è prioritaria in un Paese come l’Italia che ha un patrimonio edilizio “storico”.

Dati ISTAT sugli edifici italiani

Secondo il censimento ENEA su dati ISTAT, la consistenza del patrimonio edilizio nazionale è costituita da:

  • 12.187.698 edifici 
  • +31 milioni di abitazioni
  • 15% degli edifici: costruiti prima del 1918
  • 65% degli edifici: costruiti prima del 1976 (anno della prima legge che introduceva criteri per il risparmio energetico.

Poco più di un terzo del totale è rappresentato da edifici non residenziali (negozi, botteghe, supermercati, grandi magazzini, etc.), un altro 25% circa è rappresentato da ospedali e case di cura, mentre scuole e uffici si attestano al 26% circa. 

Edifici residenziali per classe di età

età edifici residenziali in Italia - Censimento ENEA

Sintesi: molte ristrutturazioni, poche nuove costruzioni. 

Facciata condominiale: il problema dei vincoli architettonici

Se in Italia, prevalgono le ristrutturazioni rispetto alle nuove costruzioni, il problema di rispettare i vincoli architettonici delle facciate condominiali è molto sentito.

La facciata esterna è una parte comune dell’edificio, qualunque intervento che la riguardi ha bisogno dell’autorizzazione dell’assemblea condominiale.

Uno dei principali problemi che deve risolvere il progettista incaricato è quello di conciliare le esigenze del cliente che chiede massimo comfort domestico, con il rispetto dei vincoli architettonici della facciata dell’edificio, oltre agli spazi domestici disponibili.

Perché la VMC è necessaria

Tenuto conto che isolare bene gli edifici è una prassi ormai molto consolidata ed efficace, ma non priva di effetti collaterali indesiderati, una soluzione va trovata.

Se il primo passo è rendere energeticamente efficienti le abitazioni, il secondo è quello di renderle salubri con un impianto di ventilazione meccanica controllata.

La VMC è necessaria perché aspira ed espelle l’aria viziata prodotta all’interno del locale in cui opera l’impianto, recuperandone il calore e riscaldando l’aria filtrata proveniente dall’esterno, mediante uno scambiatore termico

Se però sussistono vincoli architettonici in facciata, bisogna trovare il modo di rispettarli.

Il team tecnico di Thesan si è posto il problema ed ha trovato la soluzione.

Come evitare l’alterazione del decoro architettonico? 

Bisogna scegliere un impianto di VMC davvero versatile come Aircare che offra la massima efficienza utilizzando delle bocchette di aerazione praticamente invisibili. 

La bocchetta (o foro di aerazione) è il terminale dell’impianto VMC, quindi quella che maggiormente dovrà rapportarsi con le esigenze architettoniche da rispettare.

Non tutti i costruttori di impianti VMC hanno investito tanto quanto Thesan nell’estetica dell’impianto.

Ogni bocchetta interna o esterna di Aircare è disponibile in differenti posizioni ed in più fa le “curve”!

bocchette ventilazione senza vincoli architettonici
configurazione bocchette facciata per evitare vincoli architettonici
bocchette vmc senza vincoli in facciata
bocchette aerazione che non altera il decordo architettonico

Aircare ha un’adattabilità superiore a qualunque altro impianto di VMC decentralizzato:

  • è progettato per ottimizzare al massimo l’integrazione architettonica,
  • è integrabile ovunque: si sposa bene sia con le ristrutturazioni che con le nuove costruzioni, 
  • è perfetto per i nuovi edifici che richiedono impatto visivo zero

Aircare si fa in quattro: 

  1. solo Aircare non necessita di alcuna autorizzazione dell’assemblea condominiale per essere installato;
  2. le sue bocchette si mimetizzano meglio perché sono rettangolari anziché rotonde;
  3. la forma stretta e rettangolare delle bocchette rende possibile una serie di soluzioni su misura che le rende completamente invisibili in facciata;
  4. un unico modello Aircare può essere adattato a qualunque vincolo architettonico.

Scommettiamo che nessuno potrà mai dire “A casa mia non si può installare”?

predisposizione vmc aircare
foro aerazione facciata condominiale

Immagini di un’installazione in cantiere

Niente è versatile quanto Aircare

Qualunque esigenza specifica dell’utente finale, trova la sua risposta con Aircare.

Non siamo noi a dirlo, lo dice il mercato.

Aircare è così versatile che le principali aziende produttrici di monoblocchi o cassonetti, lo hanno adottato come soluzione VMC da integrare nei loro prodotti.

Scopri le soluzioni di Monoblocco con la VMC integrata.



Non ci sono commenti.

Vuoi commentare?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci