Vai al contenuto

Il benzene in casa, un rischio per la salute

17 Marzo 2015 - Inquinanti e salute

Il benzene in casa, un rischio per la salute

Il benzene è un’inquinante che siamo abituati ad associare a traffico e scarichi delle auto. In realtà si tratta di un composto chimico spesso presente in case e spazi indoor dove la qualità dell’aria non è delle migliori.  Le sorgenti domestiche del benzene possono essere varie:  dal fumo di sigaretta o di combustione (camini, stufe, candele e incensi) ai prodotti per la pulizia e la manutenzione della casa, strumenti di lavoro come stampanti e fotocopiatrici e materiali da costruzione.

Una recente indagine di Altroconsumo, associazione a tutela dei diritti dei consumatori, ha rivelato come i livelli di benzene in casa siano di frequente fuori controllo. Nel campione di quattordici appartamenti tra Roma, Milano e Genova selezionato dall’associazione per la misurazione degli inquinanti, si sono registrati valori non sempre elevati.

Questo però non esclude rischi per la salute: l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha di recente ribadito che non esiste una soglia minima di sicurezza per l’esposizione al benzene . L’inalazione ripetuta di particelle di questo inquinante può provocare sonnolenza, giramenti di testa, addirittura perdita di coscienza.  

“Il problema è duplice – si legge nello studio – da un lato c’è il rischio di un’esposizione, magari bassa, ma prolungata nel tempo, dall’altro c’è il pericolo dell’esposizione a picchi elevati di benzene, come nel caso per esempio dei fumatori. A questo va aggiunto il danno cronico provocato dagli agenti contaminanti presenti in casa e provenienti da diverse sorgenti”.



Non ci sono commenti.

Vuoi commentare?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci