Vai al contenuto

Controtelaio isolato + VMC per garantire efficienza energetica

19 Febbraio 2020 - Edifici ad alta efficienza - Nessun commento

Controtelaio isolato + VMC per garantire efficienza energetica

Che si tratti di costruzioni nuove o di ristrutturazioni, oggi è più che mai fondamentale tenere in considerazione aspetti come il risparmio energetico, l’abbattimento acustico e il benessere abitativo.

Ecco quindi che l’impiego di un controtelaio isolato (monoblocco) per serramenti integrato con la ventilazione meccanica controllata, è la soluzione ideale per poter garantire efficienza energetica e comfort abitativo negli ambienti dove passiamo la maggior parte del nostro tempo.

Le migliori soluzioni di monoblocco coibentato

Per dare spazio alle principali soluzioni presenti oggi sul mercato, è nato Thesan Gateway, il portale web dove è possibile trovare un’ampia scelta di controtelai isolati integrati con la VMC Aircare di Thesan, sistema decentralizzato che, grazie all’assenza di tubature e condotti di aerazione, risulta estremamente semplice e conveniente da installare.

Su Thesan Gateway puoi entrare in contatto con gli Aircare Lander, aziende specializzate nella produzione di monoblocchi coibentati performanti adatti a finestre in alluminio, legno o pvc, realizzati per garantire la risoluzione dei possibili ponti termici tra muratura e serramento e ridurre al minimo qualsiasi dispersione termica che comprometta le prestazioni della struttura.

soluzioni di monoblocco coibentato con la vmc

Trova la soluzione più adatta alle tue esigenze scegliendo tra le diverse applicazioni di VMC: in verticale lungo il serramento, nel sottobancale, all’interno o nella parte alta del cassonetto. In tutti i casi la corretta ventilazione è assicurata e il basso impatto estetico è garantito dal design minimale e dalle bocchette di uscita dell’aria con dimensioni ridotte, praticamente invisibili in facciata. Quest’ultimo aspetto è estremamente rilevante in caso di vincoli architettonici.

Tutti i controtelai isolati proposti dagli Aircare Lander sono dotati di VMC, per permettere la corretta ventilazione degli ambienti, impedendo formazione di umidità e ricambiando l’aria dagli inquinanti interni come CO2 e muffe.

L’ingresso di aria pulita negli ambienti è garantita dal sistema filtrante di Aircare, in grado di trattenere gli allergeni (pollini) e le più piccole particelle nocive disperse nell’aria, come il particolato PM10, PM2,5 e PM1, oltre ad alcuni batteri.

Per assicurare tutto ciò Aircare è corredato di 2 diversi filtri:

  • un filtro combinato composto da 1 pre-filtro G4 + 1 filtro in nanofibre ad alta efficienza, a monte dello scambiatore sul ramo di aspirazione dell’aria esterna
  • un filtro G3 a monte dello scambiatore sul ramo di estrazione dell’aria viziata

Scopri su Thesan Gateway i produttori di monoblocchi coibentati per serramenti con la VMC integrata, scegli quello più adatto alle tue esigenze e contatta gli Aircare Lander per avere maggiori informazioni sulle soluzioni da loro proposte.

A cosa serve il controtelaio

Parlando di controtelaio si intende quell’intelaiatura in metallo o legno che:

  • facilita l’installazione di porte e finestre
  • recupera eventuali irregolarità dei margini di foratura dei muri
  • garantisce i punti di ancoraggio del serramento
  • delimita il foro finestra.

Se il materiale che costituisce il controtelaio non è di tipo isolante ecco che è molto probabile la presenza di un ponte termico, ossia una discontinuità di isolamento termico che crea un flusso  di calore tra interno e l’esterno. La conseguenza che ne deriva è la formazione di muffe e condense, con il rischio di elevati costi di ripristino a seguito dei danni causati.

Non dimentichiamo che, poiché il controtelaio è in contatto con la parte esterna dell’edificio, diventa uno degli elementi principali attraverso il quale freddo e umidità sono in grado di penetrare nelle abitazioni.

Tutti i vantaggi di un controtelaio isolato

Non vi sono dubbi quindi che, proprio per garantire elevate prestazioni in termini di efficienza energetica e comfort abitativo, la scelta di un controtelaio isolato abbinato ad un infisso di buona qualità, sia la scelta migliore in assoluto.

Un altro vantaggio importante quando parliamo di monoblocco per finestre, è l’isolamento acustico che ne deriva e che protegge gli inquilini dall’inquinamento acustico proveniente dall’esterno, soprattutto se si parla di edifici posizionati in centri abitati trafficati.

Da test eseguiti presso i laboratori di alcuni dei principali produttori di controtelai coibentati, l’installazione di un monoblocco isolato rispetto ad uno tradizionale, permette di ottenere una riduzione dei costi fino al 45%! Niente male vero?

VMC: la ciliegina sulla torta!

Ma tutto questo isolamento termico che tanto bene fa alle tasche di chi abita in case costruite seguendo i più elevati standard costruttivi (come quelli indicati da CasaClima o PassivHaus) genera comunque un aspetto negativo: l’ermeticità degli ambienti.

Infatti l’utilizzo di serramenti termoisolanti in una casa passiva per impedire lo scambio termico tra interno ed esterno ed ottenere così tutta una serie di benefici indiscussi, si rischia di trattenere all’interno delle abitazioni aria viziata ricca di composti organici volatili (VOC), muffe, CO2, batteri. Tutti elementi che possono causare disagi e malattie agli inquilini di queste case così evolute e performanti.

Ecco che l’installazione di un sistema di ventilazione meccanica controllata nel controtelaio finestra, diventa l’elemento che permette di raggiungere il massimo livello di efficienza e benessere abitativo, poiché favorisce il corretto e costante ricambio d’aria facendo respirare sia gli ambienti che le persone che vi abitano.


Articoli recenti


Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato e sarà gestito secondo la nostra Privacy Policy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci