Vai al contenuto

Fondo Nazionale Efficienza Energetica: via libera alle domande di agevolazione

11 Luglio 2019 - News

Fondo Nazionale Efficienza Energetica: via libera alle domande di agevolazione

È stata attivata, sul sito di Invitalia, la piattaforma online per la presentazione delle domande di agevolazione al Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica.

Lo ha reso noto il MiSE (Ministero per lo Sviluppo Economico).

Invitalia è l’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo d’impresa S.p.A., è una società per azioni italiana partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia.

Le domande possono essere presentate da imprese, ESCO (Energy service company) e Pubblica Amministrazione a partire dal 20 maggio 2019. Solo online.

La dotazione finanziaria del Fondo è pari a 310 milioni di euro ed è finalizzata a sostenere gli interventi di efficienza energetica su edifici, impianti e processi produttivi.

Il Ministero dello Sviluppo Economico comunica che a partire dal 20 maggio 2019 verrà attivata, sul sito di Invitalia, la piattaforma online per la presentazione delle domande di agevolazione al Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica.

La dotazione finanziaria del Fondo è pari a 310 milioni di euro, e mobiliterà un volume di investimenti nel settore dell’efficienza energetica di oltre 1,7 miliardi di euro.

Il Fondo è finalizzato a sostenere gli interventi di efficienza energetica su edifici, impianti e processi produttivi realizzati da imprese, ESCO (Energy service company) e Pubblica Amministrazione, e prevede l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato e/o la concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento.

Destinatari

  • Imprese (in forma singola o associata/aggregata quali Consorzi, Contratti di rete e ATI)
  • ESCO (in forma singola o associata/aggregata quali Consorzi, Contratti di rete e ATI)
  • Pubbliche Amministrazioni (in forma singola o associata/aggregata quali Protocolli d’intesa, Convenzioni, Accordi di programma)

Requisiti

Le imprese e le ESCO devono:

  • essere costituite da almeno 2 anni e iscritte nel registro imprese 
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti
  • tenere una contabilità separata
  • rispettare l’impegno Deggendorf (Aiuti di stato)
  • non trovarsi in condizioni tali da risultare “impresa in difficoltà”
  • essere in regola con le disposizioni normative vigenti (in caso siano state destinatarie di provvedimenti di revoca parziale o totale di agevolazioni concesse dal Ministero, abbiano provveduto alla restituzione di quanto dovuto)
  • aver ottenuto la certificazione secondo la UNI CEI 11352 (solo per ESCO).

Approfondimenti

Leggi la Normativa sul Fondo Nazionale Efficienza Energetica.



Non ci sono commenti.

Vuoi commentare?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci