misura la qualità dell’aria con RSensL’inquinamento indoor è sempre un pericolo invisibile: radon, polveri sottili, acari, formaldeide e altre sostanze che rendono malsana l’aria in casa sono incolore e inodore. Lo smog in casa non ha segni di riconoscimento e scovare la sua presenza in un’abitazione è spesso una missione impossibile. Ma sul mercato è in arrivo una nuova generazione di sensori per la qualità dell’aria domestica che promette di misurare con precisione la concentrazione degli inquinanti in modo da suggerire eventuali interventi per migliorare la ventilazione dell’ambiente e assicurare un corretto ricambio d’aria.

Come, per esempio ARIA, il primo sensore progettato per rilevare il radon, un gas killer emesso dal terreno e da molti materiali di costruzione che, in base ai dati dell’Istituto superiore di sanità, è la seconda causa di tumore alle vie respiratorie dopo il fumo. Sviluppato da RSens, uno spin-off nato da un progetto di ricerca delle Università di Modena e Trento, ARIA è simile alla sezione di un guscio e garantisce un monitoraggio costante dell’aria in casa. Il dispositivo si può collegare a smartphone e tablet per avere sempre sotto controllo radon e altri inquinanti. ARIA registra anche l’andamento storico della qualità dell’aria in un ambiente per valutare al meglio l’efficacia dei sistemi di aerazione.

misura la qualità dell’aria con HALADIN'sPolveri sottili e formaldeide, sostanza cancerogena rilasciata da mobili e oggetti di arredamento, sono misurati invece da HALADIN’s, acronimo di HArdware Low-cost for Air quality Detection in INdoor spaces. Si tratta di un prototipo di sensore sviluppato dal CSI-Piemonte in collaborazione con CSP-Innovazione che indica lo stato della qualità dell’aria in casa attraverso tre luci a led colorate: verde, quando l’ambiente è sano giallo, rosso). Il sistema misura inoltre parametri micro-climatici come temperatura, umidità e radiazione solare. Da un mese circa il primo prototipo di HALADIN’s è installato presso la Biblioteca “Primo Levi” di Torino e ogni 5 minuti trasmette le proprie misurazioni a un server.